• Il diritto dei minori a frequentare i nonni

    La Giurisprudenza di merito è univoca nel negare che i nonni siano titolari di un diritto pieno ed azionabile nei confronti dei genitori ad intrattenere rapporti stabili con i minori.

    Tuttavia si ritiene costantemente che sussista l’obbligo dei genitori di salvaguardare l’interesse del minore a non essere privato nel suo percorso di crescita e formazione dell’apporto e della frequentazione degli ascendenti.

    Al riguardo cito, ad esempio, la sentenza n. 537/2007 della Corte d’Appello di Milano ove si legge: I nipoti hanno diritto a frequentare i nonni, soprattutto quando hanno con gli stessi relazioni significative. Il bagaglio di memoria e di affetto di cui i nonni sono portatori va preservato, valorizzato e distinto da quello genitoriale, anche in situazioni di particolare difficoltà, ricorrendo all’ausilio di personale specializzato, per il superamento di situazioni di disagio nell’interesse dei minori”.

    Pertanto, qualora i genitori impediscano ai minori di vedere i propri nonni, questi ultimi potranno rivolgersi al Tribunale per i Minori territorialmente competente ai sensi dell’art. 333 cod. civ..