Separazione dei coniugi: quando la suocera è invadente ed impicciona

Di frequente capita che i coniugi, per motivi di carattere economico, decidano di convivere con i genitori dell’uno o dell’altro. Altrettanto frequentemente capita che non si vada d’accordo con i suoceri con cui si condividono quotidianamente i medesimi spazi abitativi. Ebbene, è giusto che una persona sia costretta a vivere con i suoceri con cui non va d’accordo? Sulla questione

Continua a leggere

Cassazione: no all’annullamento dei matrimoni di lunga durata

Con sentenza n. 1343/2010 la Suprema Corte ha espressamente sancito che i matrimoni di lunga durata annullati dalla Chiesa non sono annullabili automaticamente dallo Stato. La Corte di Cassazione ha quindi accolto il ricorso di una signora veneta il cui matrimonio (di durata ventennale)  era stato annullato dalla Sacra Rota per assenza di figli. Il marito aveva chiesto l’annullamento sostenendo

Continua a leggere

Coniuge traditore: nessuna colpa se la crisi era già esistente. Però, mai raccontare agli amici la relazione extraconiugale

La Corte di Cassazione non ha dubbi: il tradimento non è automaticamente causa di addebito della separazione. Il tradimento del coniuge è causa di addebito soltanto se sia la causa (o la concausa) dell’intollerabilità della convivenza. Nel caso in cui, invece, la crisi matrimoniale fosse preesistente alla relazione extraconiugale, la separazione non potrà essere addebitata al coniuge fedifrago. Del resto,

Continua a leggere