• Guida in stato di ebbrezza? E’ colpa del colluttorio!

    guida in stato di ebbrezzaL’art. 186 del Codice della Strada sanziona penalmente la guida sotto l’influenza dell’alcool.

    L’alcolemia si rileva attraverso l’esame del sangue o attraverso l’alcool test (il c.d. palloncino). Esiste infatti un rapporto diretto tra l’alcool presente nel sangue e quello nell’aria espirata.

    In Italia viene utilizzato l’etilometro, ovvero uno strumento che, sfruttando la reazione dell’alcol test, stampa su carta il valore della concentrazione di alcol.

    Di recente ha fatto scalpore il caso di un giovane rugbista, sorpreso alla guida in stato di ebbrezza, assolto dal Tribunale di Milano perché in realtà si era limitato a sciacquarsi la bocca con il colluttorio.

    Nel corso dell’istruttoria dibattimentale, era infatti emerso che l’uomo (astemio, nonché donatore di sangue) aveva utilizzato prima del test uno sciroppo per curare una bronchite cronica asmatica e un collutorio antibatterico per un ascesso.

    La consulenza tossicologica effettuata sui due prodotti aveva quindi evidenziato la presenza di alcool nel colluttorio, il cui utilizzo può pertanto alterare i risultati del test alcolemico.

    La stessa sorte non è però toccata ad un altro giovane di 24 anni, il quale è stato di recente condannato da un Giudice di Milano al pagamento di 11 mila euro di ammenda e alla pena accessoria della sospensione della patente per due anni per guida in stato di ebbrezza.

    Il Giudice non ha infatti ritenuto attendibile che il ragazzo, durante la festa del paese, avesse effettuato (come da lui asserito) i risciacqui con il colluttorio all’interno di un bar.

    Le decisioni non sono pertanto univoche ed ogni caso va di volta in volta valutato.

    ___________________________________________________________________________________________________________

    Desiderate ricevere consulenze specifiche sull’argomento sopraesposto? Questi sono i nostri contatti:

    Studio Legale D’Arcangelo

    Via Rocca n. 6 – 24055 Cologno al Serio (Bg)

    e-mail: studiolegaledarcangelo@gmail.com

    Tel. e Fax 035/48.72.242

    Cell.: 327/63.40.268