Posts Tagged ‘avvocati bergamo’

Tribunale bergamo ordine avvocatiIl Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Bergamo ha pubblicato oggi una  relazione annuale che fornisce uno specchio della professione forense nella c.d. “Città dei Mille” e che tratta diversi temi “cari” agli avvocati (la legge professionale, il Collegato Lavoro, l’inefficienza dell’UNEP, il boom di udienze fissate tutte alla stessa ora, ecc. ecc.).

Riporto alcuni passaggi, da cui si possono certamente trarre spunti di riflessione e discussione.

“I temi che ci hanno occupato sono quelli che conosciamo benissimo e che sono fonte di grande preoccupazione per tutti noi. In particolare l’attenzione, oltre al tradizionale tema della riforma della legge professionale, è caduta sulla media conciliazione, con l’entrata in vigore del decreto legislativo n. 28/2010, sul regolamento delle specializzazioni emanato dal CNF in settembre e discusso a novembre al Congresso Forense di Genova, di cui si darà conto nel prosieguo, sull’entrata in vigore del cd. Collegato lavoro e sulla difficile situazione organizzativa che, per i più svariati motivi, sistematicamente attanaglia i nostri Uffici giudiziari, in ordine alla quale è nato un proficuo e costruttivo confronto con il Presidente del Tribunale Dott. Ezio Siniscalchi e i Presidenti di Sezione, mediante incontri periodici di cui è stato dato recentemente conto con una comunicazione agli iscritti che sinteticamente ricordiamo, avendo trattato dell’ipotesi di predisporre un verbale già stilato per le separazioni consensuali e per i divorzi congiunti, usando dei moduli già utilizzati dall’ordine di Milano con la possibilità, per i divorzi, che l’udienza di comparizione dei coniugi divorziandi, invece che in Camera di Consiglio collegiale, si svolga davanti ad un Istruttore, del problema delle udienze fissate tutte al medesimo orario, con il suggerimento di scaglionare oltre che per orari anche per tipi di incombenti in relazione alla loro omogeneità, dell’opportunità di redigere e concordare tariffari per le difese del gratuito patrocinio, dell’opportunità di valutare congiuntamente le problematiche di applicazione delle norme del Codice di rito durante il dibattimento penale, dei ritardi con cui spesso iniziano le udienze civili.

Sono state approntate nuove tabelle per i decreti ingiuntivi in materia di lavoro.

Un grande cruccio è costituito dall’Ufficio NEP, il quale sia per problemi interni (gravi carenze di personale rispetto alla pianta organica) che di obiettiva richiesta di lavoro non è attualmente in grado di rispondere come dovrebbe alle necessità del foro.

Diventa difficile individuare correttivi quando la deficienza di fondo è dovuta al numero insufficiente di addetti, ma da più tempo l’Ordine, di concerto con il Presidente Siniscalchi sta studiando il sistema di prenotazione elettronica migliore che, certamente non risolverà il problema in radice, ma almeno consentirà un più decoroso e ordinato accesso all’Ufficio.

E’ anche opportuno rinnovare l’invito al ricorso alla notifica in proprio.

Non sfuggono e sono all’ordine del giorno i gravi problemi legati al funzionamento della cancelleria della Sezione distaccata di Treviglio.

L’Avvocatura ha poi fatto sentire forte la sua voce in tema di media conciliazione e qui è bene dirlo, non certo per sostenere battaglie di retroguardia, che non servono a nessuno,ma solo per affermare principi sacrosanti, quale quello costituzionalmente garantito della difesa tecnica e quello applicato nei paese europei della non obbligatorietà.

Si pensi che con il Collegato lavoro è stato soppresso il tentativo obbligatorio di conciliazione, che ha dato pessima prova di sé così come era stato pensato e ne è stato istituito uno facoltativo proceduralmente assai complesso che non verrà utilizzato da nessuno e che comporterà l’immediato deposito del ricorso con i conseguenti problemi di intasamento per i giudici del lavoro.

Il palese tentativo di privatizzare la giustizia e di sottrarre risorse al processo è davvero inaccettabile.

Avv. Patrizia D’Arcangelo

patty riccia

Lo studio Legale D’Arcangelo
Il mio impegno contro il bullismo

divieto bullismo

Intervista all'avv. D'Arcangelo
Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti tramite Facebook
... oppure inserisci i tuoi dati:


L'indirizzo al quale desideri ricevere le newsletter.
Ai sensi del d.lgs. 196/2003, La informiamo che:
a) titolare del trattamento è l'avvocato Patrizia D'Arcangelo, 24055 Cologno al serio (bg), Strada delle gambe n. 2
b) responsabile del trattamento è Patrizia D'Arcangelo, 24055 Cologno al Serio (bg), strada delle gambe n. 2
c) i Suoi dati saranno trattati (anche elettronicamente) soltanto dagli incaricati autorizzati, esclusivamente per dare corso all'invio della newsletter e per l'invio (anche via email) di informazioni relative alle iniziative del Titolare;
d) la comunicazione dei dati è facoltativa, ma in mancanza non potremo evadere la Sua richiesta;
e) ricorrendone gli estremi, può rivolgersi all'indicato responsabile per conoscere i Suoi dati, verificare le modalità del trattamento, ottenere che i dati siano integrati, modificati, cancellati, ovvero per opporsi al trattamento degli stessi e all'invio di materiale. Preso atto di quanto precede, acconsento al trattamento dei miei dati.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)



Studio Legale D’Arcangelo
Canale Ufficiale Google+