Il lavoro part-time non è un diritto del lavoratore: ecco la recentissima sentenza della Corte di Cassazione

Questo è quanto di recente affermato dalla Sezione Lavoro della Suprema Corte con sentenza n. 9769/11. Il caso: il lavoratore part-time di un’azienda chiedeva al proprio datore di lavoro che gli venisse rinnovato il rapporto di lavoro a tempo parziale, ma la richiesta veniva rigettata per ragioni organizzative e produttive dell’azienda stessa. Il lavoratore in questione si rivolgeva pertanto al

Continua a leggere

IL COLLEGATO LAVORO: LE NOVITA’ Più RILEVANTI E LE RECENTISSIME PRONUNCE DELLA CORTE DI CASSAZIONE

Il 24 novembre 2010 è entrato in vigore il c.d. Collegato Lavoro, ovvero la Legge n. 183/2010 varata dal Parlamento il 19 ottobre scorso e pubblicata sulla gazzetta ufficiale del 9 novembre. Queste sono le novità più rilevanti: 1.       Il tentativo di conciliazione da esperire prima del giudizio torna ad essere facoltativo, anziché obbligatorio. Pertanto le parti (lavoratore e datore

Continua a leggere

Famiglia di fatto: alcune delle domande più frequenti dei conviventi

Pubblico di seguito alcune delle domande più frequenti che mi vengono poste in materia di famiglia di fatto. Le coppie di fatto possono regolare i loro rapporti tramite convenzioni? La risposta è certamente positiva. I conviventi possono regolare i loro rapporti patrimoniali tramite contratti. Tali contratti possono avere ad oggetto sia la regolamentazione del periodo della convivenza, sia la regolamentazione

Continua a leggere

Il lavoratore ammalato deve sempre stare in casa? No, se il suo allontanamento è breve e giustificato. Così dice la Cassazione

Il caso sottoposto all’esame della Suprema Corte di Cassazione riguardava una lavoratrice in malattia che, alla visita di controllo, risultava assente dal proprio domicilio. Non solo. La lavoratrice in questione, affetta da sindrome depressiva ansiosa, era stata altresì “avvistata” in spiaggia (distante solo 300 metri dalla propria abitazione) a prendere il sole. Ebbene, nel caso de quo, la Corte di

Continua a leggere

Diritto del lavoro. Mobbing del lavoratore: che cos’è?

Il concetto di Mobbing racchiude in sé una serie di fenomeni e comportamenti che fino a qualche tempo fa erano studiati singolarmente come episodi di lesione alla salute del lavoratore. Con il termine Mobbing intendiamo una serie di comportamenti vessatori posti in essere da uno o più soggetti diversi per danneggiare in modo sistematico un lavoratore nel suo ambiente di

Continua a leggere

Licenziamento del lavoratore che si fa timbrare il cartellino dal collega: è legittimo!

La Corte di Cassazione pare non avere dubbi: farsi timbrare il cartellino dal collega comporta licenziamento per giusta causa (v. Cass.,  Sez. Lavoro 30 ottobre 2008, n. 26239). La Suprema Corte ha inoltre chiarito che, in tali casi, il licenziamento avviene per giusta causa anche qualora il datore di lavoro non abbia subito alcun danno economico. Ciò che rileva, invero,

Continua a leggere

Il risarcimento del danno da fumo passivo

Il Corriere della Sera di oggi ha pubbicato questi dati inquietanti (seicentomila persone, di cui 165mila bambini sotto i cinque anni, muoiono ogni anno nel mondo a causa del fumo passivo). Il fumo passivo può ormai essere considerato un vero e proprio Serial Killer che provoca gravi malattie e può condurre alla morte del malcapitato costretto a respirare il fumo

Continua a leggere