L’avvocato Patrizia D’Arcangelo ha conseguito il titolo di Mediatore Familiare presso l’Università degli Studi di Bergamo, Dipartimento di Scienze umane e sociali.

Chi è il Mediatore Familiare e a cosa serve?

Il Mediatore Familiare è un facilitatore della comunicazione che aiuta le coppie in crisi a gestire i normali conflitti che sorgono durante la separazione ed il divorzio.

Il Mediatore Familiare agisce in modo imparziale e neutrale, aiutando i genitori in crisi ad ascoltarsi a vicenda e a raggiungere delle decisioni comuni che prendano in considerazione i bisogni ed i sentimenti dei figli.

E’ bene precisare che il Mediatore Familiare non effettua terapia di coppia: il suo intervento non è finalizzato alla riconciliazione dei coniugi; tende, invece, a far sì che i separandi (o divorziandi) comunichino tra di loro e riorganizzino le loro relazioni.

Il mediatore non prende decisioni che riguardino i problemi della coppia ma aiuta le parti nel prendere una decisione consapevole senza dare giudizi.

Il Mediatore familiare fornisce quindi uno spazio neutrale in cui trattare gli argomenti relativi alla separazione e al divorzio, quali: l’affidamento dei figli, l’analisi dei bisogni di genitori e figli, il calendario delle visite del genitore non affidatario, le vacanze, la regolazione dei tempi e dei modi di frequentazione tra i figli e i componenti delle famiglie d’origine, le scelte educative, la comunicazione della separazione ai figli, la comunicazione tra i genitori, la relazione con gli eventuali nuovi compagni dei genitori, problematiche legate alla famiglia ricostituita, l’assunzione degli impegni economici per i figli, la determinazione dell’assegno di mantenimento a favore del partner, l’assegnazione della casa coniugale, la divisione dei beni comuni, ecc…

In buona sostanza, con l’aiuto del Mediatore Familiare, è più facile che i coniugi in crisi addivengano ad una separazione consensuale…evitando così le lungaggini processuali ed i costi di una separazione giudiziale.

La Mediazione Familiare trova anche disciplina legislativa nell’art. 155 sexies, comma 2°, cod. civ., introdotto dalla legge 54/2006, secondo cui «Qualora ne ravvisi l’opportunità, il giudice, sentite le parti e ottenuto il loro consenso, può rinviare l’adozione dei provvedimenti di cui all’articolo 155 per consentire che i coniugi, avvalendosi di esperti, tentino una mediazione per raggiungere un accordo, con particolare riferimento alla tutela dell’interesse morale e materiale di figli».

Per maggiori informazioni o per richiedere l’intervento dell’avvocato D’Arcangelo come mediatore familiare potete mandare una mail al seguente indirizzo: studiolegaledarcangelo@gmail.com; oppure telefonare al n. 035/4872242

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Avv. Patrizia D’Arcangelo

patty riccia

Lo studio Legale D’Arcangelo
Il mio impegno contro il bullismo

divieto bullismo

Intervista all'avv. D'Arcangelo
Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti tramite Facebook
... oppure inserisci i tuoi dati:


L'indirizzo al quale desideri ricevere le newsletter.
Ai sensi del d.lgs. 196/2003, La informiamo che:
a) titolare del trattamento è l'avvocato Patrizia D'Arcangelo, 24055 Cologno al serio (bg), Strada delle gambe n. 2
b) responsabile del trattamento è Patrizia D'Arcangelo, 24055 Cologno al Serio (bg), strada delle gambe n. 2
c) i Suoi dati saranno trattati (anche elettronicamente) soltanto dagli incaricati autorizzati, esclusivamente per dare corso all'invio della newsletter e per l'invio (anche via email) di informazioni relative alle iniziative del Titolare;
d) la comunicazione dei dati è facoltativa, ma in mancanza non potremo evadere la Sua richiesta;
e) ricorrendone gli estremi, può rivolgersi all'indicato responsabile per conoscere i Suoi dati, verificare le modalità del trattamento, ottenere che i dati siano integrati, modificati, cancellati, ovvero per opporsi al trattamento degli stessi e all'invio di materiale. Preso atto di quanto precede, acconsento al trattamento dei miei dati.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)



Studio Legale D’Arcangelo
Canale Ufficiale Google+